LE PAGELLE DEL VOLLEY: NGAPETH MOSTRUOSO

BRUNO 7: dopo un primo set non molto esaltante, negli altri parziali l’asso brasiliano è salito in cattedra, regalando “cioccolatini” ai propri attaccanti. La squadra ha chiuso la partita con il 57% di positività in attacco.

SABBI 6,5: come il resto dei compagni, cresce col passare della partita e con l’alzarsi del livello di gioco. Non letale come al solito al servizio (si sarà trattenuto per domenica), ma neanche un muro subito. Per lui 13 punti (1 muro) e 48% in attacco

NGAPETH 8: semplicemente mostruoso. Se tutte le partisse fosse lo schiacciatore ammirato nel quarto set, allora sarebbe impossibile giocarci contro. Ha asfaltato Verona con 27 punti (4 muri e 2 ace), col 66% in attacco e il 58% in ricezione.

URNAUT 7: meno appariscente e spettacolare del collega. Però, quando Bruno lo chiama in causa, difficilmente sbaglia. Verona lo cerca spesso al servizio, ma lui si fa trovare pronto e risponde con un discreto 48%. In attacco con 12 punti (1 muro e 1 ace), col 56%

HOLT 6,5: chirurgico in attacco, poco preciso a muro. L’intesa con Bruno ormai è perfetta.

BOSSI 7: schierato per la seconda volta da titolare, complice un fastidio muscolare di Mazzone, il centralone ex Ravenna si è fatto sentire alla grande in campo. Per lui 9 punti (2 muri) col 70%

ROSSINI 7: Verona comincia a martellare fin da subito al servizio, ma Totò non si scompone. Il suo 64% in ricezione denota lo stato di forma fisico e mentale di questo giocatore ritrovato, dopo una stagione molto travagliata.

STOYTCHEV 7,5: la squadra aveva bisogno di una partita di questo tipo, in preparazione al big match di domenica. La squadra non si è mai scomposta: nei momenti di difficoltà ha continuato a giocare la propria pallavolo semplice ma efficace.

 

CALZEDONIA VERONA: Spirito 5,5; Stern 6,5; Maar 6.5; Jaeschke 5,5; Birarelli 5; Pajenk 5,5; Pesaresi 6

di Mattia Amaduzzi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.