LIU JO, MINGARDI: “EMOZIONATA PER L’ESORDIO. QUI PER IL SALTO DI QUALITA'”

E’ già vigilia di campionato per la Liu•Jo Nordmeccanica Modena che domani sera al PalaPanini ospiterà Pesaro nel secondo turno infrasettimanale della stagione. Le bianconere cercano i tre punti per risalire la classifica, ma l’occasione sarà buona anche per presentare al pubblico i primi due innesti del mercato di gennaio. L’olandese Pietersen è già scesa in campo in trasferta sabato a Busto Arsizio, mentre Camilla Mingardi sarà all’esordio vero e proprio con la squadra e sotto la Ghirlandina. Per la schiacciatrice arrivata a inizio settimana da Legnano la possibilità di vestire la maglia della Liu•Jo Nordmeccanica Modena è una grande occasione: “Sono contentissima di essere arrivata in questa piazza, per me è veramente un salto di qualità verso l’alto. Ho fatto i primi due allenamenti e mi sono subito trovata benissimo con il gruppo e tutte le ragazze, sono state molto disponibili ad aiutarmi in questi primi giorni, quindi l’approccio posso definirlo molto positivo. Il mio obiettivo è quello di diventare giorno dopo giorno un’atleta sempre più completa, quindi spero di poter dare fin da subito un apporto positivo visto che la squadra vuole fare decisamente meglio rispetto alla prima parte di stagione”.

Il mercato bianconero ha portato e porterà, con l’arrivo di Symone Abbott, tante scelte e possibili combinazioni diverse nel reparto delle schiacciatrici esterne. Per Mingardi questo è sicuramente un aspetto positivo: “La concorrenza è un grande stimolo perché ti spinge a fare sempre meglio, poi gli obiettivi della società sono di fare molto bene nella seconda parte di campionato, quindi anche a mio avviso sarà indispensabile avere tante alternative di valore in squadra. Credo sia un gruppo di altissimo livello che ha grandi margini di crescita e, come detto, sono molto contenta di essere qui perché penso di poter dare il mio contributo a questi obiettivi. Sono veramente entusiasta e molto emozionata perché domani sarà l’esordio con questa maglia e spero di poter dare in questa avventura il meglio che posso”.

Mingardi, in chiusura, guarda poi al recente passato e all’ascesa che l’ha portata a diventare una delle atlete italiane più ambite nel panorama della massima serie: “Sicuramente giocando da protagonista sono cambiata tantissimo a livello mentale e come atleta. Il cambio di categoria in particolare, dalla A2 alla A1, mi ha formato molto. Questa prima parte di campionato è andata molto bene, quindi ho voluto cambiare perché volevo cercare, come detto, di fare un salto di qualità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.