LIU JO NON CI SIAMO: MONZA STRAVINCE 3-0

Partita da dimenticare per le ragazze della Liu Jo Nordmeccanica. Monza si è imposta al Palapanini con il risultato 3-0; le bianconere hanno avuto un approccio completamente sbagliato nel primo e nel secondo set, ma anche dopo aver quasi recuperato la situazione è mancato il cambio di passo per concretizzare.

Primo set.
Coach Gaspari conferma la formazione che vede Ferretti al palleggio, Brakocevic opposto, Ozsoy e Bosetti in posto quattro, Belien ed Heyrman al centro, Leonardi libero.
Per le ospiti Dall’Igna-Tomsia è la diagonale principale, Eckerman e Begic sono i posti quattro, Aelbrecht e Candi i centrali con Arcangeli libero.
Difese che prevalgono sugli attacchi nei primi frangenti di gioco, scambi lunghi con le due squadre che vanno a braccetto prima del 5-3 Modena con pallonetto di Brakocevic e attacco di Bosetti. Pronta risposta ospite e sorpasso 5-7 con due ace di Begic, particolarmente attiva in queste fasi e allora coach Gaspari ferma subito il gioco, ma l’approccio migliore rimane quello della formazione ospite che trova punti anche con il muro. Si va 8-12 e arriva subito il primo cambio con l’ingresso di Marcon per Bosetti, ma il divario aumenta fino al 9-15 quando Heyrman in fast trova il muro avversario. Ancora time out che, però, non serve a rimettere in piedi il set perché Modena va completamente fuori giri e Monza ha vita facile a chiudere 13-25 per andare al cambio campo.

Secondo set.
Coach Gaspari rilancia il sestetto iniziale, ma ancora una volta l’approccio è tutto tranne che positivo: Monza vola 0-6 e allora subito fuori Belien e Bosetti per Garzaro e Marcon. Si va sul 3-10 ed entrambi i time out volano via per le bianconere, che sembrano ritrovare un pizzico di ritmo quando Begic attacca in rete e Brakocevic pizzica la linea laterale dai nove metri. Finalmente si inizia a vedere qualcosa di più in campo e pian piano le distanze si riducono fino all’attacco di Ozsoy per il 12-13. L’aggancio, però, non si materializza perché Monza mantiene il cambio palla e serve un turno di servizio importante di Brakocevic per il sorpasso che arriva sul 19-18. Le bianconere sembrano aver rimediato alla situazione, ma le ospiti non si demoralizzano e sfruttano un cambio di decisione della coppia arbitrale su un videocheck, dove chiamano una invasione a Garzaro dopo averle assegnato il punto. Monza chiude così 22-25 e si porta a condurre per 2-0.

Terzo set.
Confermato il sestetto che ha chiuso il parziale precedente, ma anche stavolta parte meglio Monza, 3-5 sul primo tempo di Aelbrecht, ma sul 6-6 arriva il pari con l’invasione di Monza. Tutto il parziale vedrà un tira e molla con le ospiti ad allungare per poi farsi raggiungere, Modena sarà avanti solamente sul 7-6 con la piazzata in parallela di Marcon. Dall’Igna innesca tutte le proprie attaccanti, Ferretti si aggrappa ad Ozsoy e Brakocevic, ma è la ricezione a tradire con un paio di palloni che tornano nel campo avversario e regalano un break facile alle ospiti che, così, mantengono alto il morale e possono chiudere nel finale allungando e blindando tutto con Tomsia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.