LIU JO, PLAY OFF AL VIA, GASPARI: “RISPETTO PER BERGAMO”

Tutto pronto per l’inizio dei playoff in casa Liu•Jo Nordmeccanica Modena. Stasera le bianconere ospiteranno al Palapanini la Foppapedretti Bergamo in gara 1 dei quarti di finale playoff. L’obiettivo è cercare la vittoria per iniziare nel migliore dei modi, anche se l’avversario è ostico come spiega il coach Marco Gaspari: “Inizia il campionato più atteso, quello dei playoff dove tutte le squadre partono da zero. Ci aspetta una sfida molto interessante, contro una squadra che nell’ultimo periodo, anche per via di numerose problematiche fisiche, ha perso la continuità di risultati che aveva nella prima parte della stagione. Ad ogni modo Bergamo è Bergamo, serve tanto rispetto di questa squadra che è dotata di giocatrici di altissimo livello tecnico e di esperienza, però giochiamo la prima in casa e dobbiamo puntare a fare risultato soprattutto in vista del fatto che gara 2 e gara 3 saranno, eventualmente, nell’arco di ventiquattro ore. Dobbiamo partire con il piede giusto e per farlo dobbiamo mettere in campo un volley ordinato e preciso, anche perché Bergamo nei precedenti confronti ci ha sempre battuto”.

Nonostante i precedenti non siano favorevoli, la situazione con cui Modena si avvicina a questo appuntamento è ben diversa dai precedenti: “Le gare passate devono servire come monito, come stato per tanti altri avversari, per capire che se non spingiamo al massimo dall’inizio alla fine diventa dura contro tutti. Nell’ultimo periodo abbiamo fatto vedere una continuità di gioco diversa, la squadra sta tornando a ranghi completi, siamo pronti e carichi in vista di questo playoff che vogliamo far durare più a lungo possibile”.

Anche i playoff, poi, rappresentano qualcosa di completamente diverso dal resto della stagione: “Cambia il fatto che si affrontano vere e proprie finali. Normalmente in campionato, da quando sono arrivato, ho sempre cercato di far sì che le ragazze pensassero in questo modo, per mettere massima determinazione e cinismo ad ogni gara. Nei playoff si giocano partite da dentro o fuori, fino alle semifinali sicuramente si giocherà con la formula del 2 su 3 quindi dobbiamo ricordarci non tanto che avremo una seconda possibilità, ma di vivere questa partita come se fosse l’ultima, mettendo in campo tutto quello che abbiamo dal punto di vista tecnico, fisico e mentale. La cosa più bella nei playoff è che si parte tutti da zero, è un campionato a sé dove faranno la differenza la lucidità della squadra, la freschezza in determinati momenti, anche per questa particolare formula di quest’anno. Difficilmente, infatti, si gioca dopo quasi due settimane di stop e poi gara 2 arriva dopo altri dieci giorni di riposo. Anche nella preparazione degli allenamenti e nel programma generale bisogna gestire bene le risorse fisiche, ma soprattutto tenere alto anche il livello di concentrazione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.