LIVE, MODENA VOLLEY-OLYMPIAKOS 3-0, LA LEO SHOES AGLI OTTAVI DI COPPA CEV

25-22, primo tempo di Holt. Modena vola agli ottavi di Coppa CEV

24-21, match point Modena

22-17, mani out di Kaliberda

20-16, contrattacco Modena con Pinali

18-14, muro di Anderson su Finger

15-13, muro di Christenson su Finger

13-12, pipe di Anderson

12-11, contrattacco Modena con Giulio Pinali

11-11, pipe di Anderson

10-10, mani out di Pinali

8-8, Bossi attacca fuori

5-4, parallela di Pinali

4-2, due attacchi consecutivi di Christenson

2-2, altro mani fuori di Kaliberda

1-1, mani out di Kaliberda

SECONDO SET 25-22

25-22, Anderson chiude il set con un grande attacco dalla seconda linea.

24-22, mani out di Pinali. Set ball Modena

22-20, parallela di Pinali

20-19, azione lunga chiusa da un grande attacco di Anderson

17-16, mani out di Kaliberda

16-15, primo tempo di Bossi

14-14, ace di Voulkidis

13-12, due ace consecutivi di Husaj

12-8, contrattacco Modena con Pinali

10-8, primo tempo di Holt

7-7, Finger impatta in contrattacco

6-4, Anderson attacca fuori

6-1, muro di Anderson su Finger

4-1, muro di Pinali su Gergye

2-1, pallonetto di Anderson

PRIMO SET 25-18

25-18, primo tempo di Bossi. Modena vince agevolmente il primo parziale

24-17, set point Modena

20-14, primo tempo di Holt

19-13, pipe di Anderson

16-10, primo tempo vincente di Holt

12-7, mani fuori di Kaliberda

11-6, grande attacco di Anderson da posto 2

9-5, contrattacco Modena ancora con un mani fuori di Pinali

7-5, mani out di Pinali

3-3, parallela di Pinali

2-2, pipe di Anderson

Un cordiale saluto amici sportivi da Mattia Amaduzzi, che vi racconterà, in diretta dal PalaPanini, la sfida tra Leo Shoes Modena Volley e Olympiakos Pireo, valida per i sedicesimi di Coppa Cev.

1 Comment

  1. ….Modena-Olympiakos 3-0. vittoria di M.V. senza storie. Unico commento: complimenti ai 3 ( TRE ) tifosi dell’Olympiakos presenti ( alemo io ho notato questi). Una osservazione tecnica generale, non di questa partita: sarebbe interessante capire perché tutte le squadre partono sempre o quasi in P1, visto che poi tutti la considerano la rotazione più sfavorevole. Forse perché pensano che a “freddo” ed inizio set si è meno penalizzati. Dal punto di vista statistico ciò, però, significa trovarsi in P1 più volte possibile nel set; se si vuole trovarsi in P1 il minor numero di volte bisognerebbe partire in P6

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.