MODENA VOLLEY MERCATO: GIANI AD UN PASSO. ALL’ORIZZONTE UN ALTRO CLAMOROSO RITORNO?

Il mercato della pallavolo è molto volubile, e trattative che sembravano ormai date per fatte, possono cambiare da un giorno all’altro.

Fino a poco tempo fa, le strategie future del Modena Volley sembravano delineate: Zaytsev ad un passo dal ritorno alla Lube Civitanova, Urnaut sul piede di partenza, così come Holt, Anzani, lo stesso Rossini e con Velasco seduto sulla panchina gialloblù. Nelle scorse ore, però, un meteorite si è abbattuto nei dintorni del PalaPanini: l’addio al volley di Julio Velasco ha stravolto i piani di Modena Volley, aprendo scenari a dir poco clamorosi.

Nelle scorse ore la società canarina si sarebbe portata ad un passo da Andrea Giani, unico grande obbiettivo per la successione del “Divino” sulla panchina modenese. Solamente dopo aver sistemato il capitolo panchina, il dg Sartoretti potrà occuparsi della squadra: come anticipato ieri (leggi qui), ci sarebbe stato un riavvicinamento tra Zaytsev e Modena Volley. Questa voce sarebbe stata confermata da un intreccio di mercato. La Lube, infatti, venuta a conoscenza di questo fatto, sarebbe tornata alla carica per Bartosz Kurek, attualmente al Varsavia. Per questo motivo, la squadra polacca si sarebbe assicurata bloccando Kamil Rychlicki, accostato a Modena nei giorni scorsi (leggi qui).

Ma non sarebbe finita qui. Con Giani, infatti, potrebbero rimanere anche Urnaut, Rossini e Holt. Anzani potrebbe essere ceduto, per giocare con più continuità nell’anno dell’Olimpiade. Al suo posto dovrebbe arrivare Elia Bossi, di ritorno dal prestito a Milano.

Infine, nelle ultime ore sarebbe rimbalzata una voce clamorosa. Stando a quanto riportato dal blog della Gazzetta dello Sport, dal 15 al 25, Modena Volley starebbe provando a riportare sotto la Ghirlandina Earvin Ngapeth. Lo schiacciatore francese, ancora amato e rimpianto dal pubblico gialloblù, ha però un buy out alquanto elevato e un altro anno di contratto con lo Zenit Kazan. Vedremo come si evolverà la situazione.

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.