MODENA VOLLEY, ORA LE SEMIFINALI: PERUGIA O MONZA IL PROSSIMO AVVERSARIO

L’Azimut Leo Shoes Modena Volley ha portato a termine la sua missione. Sabato scorso, all’interno delle mura del Palayamamay di Busto Arsizio, i canarini hanno sconfitto per 3-1 la Revivre Milano, accedendo così alle semifinali Scudetto.

I ragazzi di coach Giani, aggiudicandosi il primo set, hanno provato a mettere pressione a Modena. I gialloblù, però, non si sono lasciati intimorire e, trascinati dai colpi di uno stratosferico Ivan Zaytsev, hanno spazzato via i meneghini. Proprio il capitano gialloblù, da quando sono iniziati i play-off, sembra un giocatore diverso. Il gemello timido, contestato e falloso sia al servizio che in attacco visto durante la regular season, ha lasciato spazio a quel dominatore e trascinatore che tutti si aspettavano. Nel doppio confronto con Milano, lo Zar ha attaccato rispettivamente col 63% e 68%, riuscendo a costruire anche break point importanti dalla linea dei 9 metri.

Questo momento di forma di Zaytsev ha effetti benefici anche sugli altri attaccanti di palla alta: Urnaut è tornato ad essere una macchina da punti, mentre Bednorz sta imparando a variare la scelta dei colpi in attacco. La vera rinascita di Modena, però, è arrivata di pari passo con il ritorno del proprio palleggiatore titolare. Il rientro in campo, dopo l’operazione al ginocchio, di Micah Christenson ha portato, forse, la svolta tanto invocata e attesa dal coach Velasco. Senza nulla togliere a Keemink, l’americano è mancato tanto negli ingranaggi del delicato apparato del Modena Volley. Il suo gioco veloce e vario, con la predilezione verso le soluzioni al centro, è difficilmente leggibile dal muro avversario.

L’intesa coi compagni sembra tornata quella d’inizio stagione e adesso all’Azimut, dopo gli ultimi mesi difficili, sembra tornato finalmente il sereno. Inoltre, visti i risultati delle avversarie, sognare non costa nulla.

Contro ogni pronostico, infatti, Trento ma, soprattutto, Perugia hanno perso gara 2 contro Padova e Monza. La Lube Civitanova, invece, ha battuto la Calzedonia Verona di un eterno Matej Kazijski, ultimo a gettare la spugna. Servirà dunque un ulteriore turno di play-off per delineare il quadro completo delle semifinali Scudetto.

Modena Volley dovrà aspettare per conoscere quale avversario affronterà martedì 16 aprile. Nel caso, molto probabile, in cui Perugia sconfigga in casa Monza, i canarini dovranno allora andare in trasferta in Umbria. Invece, se i ragazzi allenati dal modenese Soli riuscissero nell’impresa di eliminare i campioni d’Italia, allora l’Azimut avrebbe dalla sua parte il fattore campo.

Queste dunque le date certe delle prossime sfide che vedranno protagonista l’Azimut Leo Shoes Modena Volley: martedì 16, venerdì 19 e lunedì 22 aprile.

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.