RUGBY: QUARTA VITTORIA DI FILA PER IL GIACOBAZZI, BATTUTO L’AREZZO

Giacobazzi Modena nel segno del quattro. A Collegarola i biancoverdi superano 34-24 il Vasari Arezzo, infilano il quarto successo di fila e conquistano il quarto posto in classifica ai danni del Reno Bologna. La squadra di coach Ivanciuc, oggi squalificato e sostituito in panchina da Rovina nel doppio ruolo di allenatore e giocatore, non sbaglia con l’ultima in classifica, nonostante qualche disattenzione di troppo e un finale da brivido.

La partenza è incoraggiante: nei primi 10 minuti Modena staziona stabilmente nella 22 ospite, con l’intenzione di chiudere la pratica nel minor tempo possibile. Il dominio risulta però sterile e la prima occasione per rompere l’equilibrio capita sul piede dell’apertura aretina Grotti, che non centra i pali dalla piazzola. Il pericolo scampato non sveglia il Giacobazzi, che continua a subire l’iniziativa ospite. La maggiore qualità di Modena è però evidente e intorno alla mezz’ora arriva l’uno-due che ribalta il match. Al 28’ Marco Venturelli recupera l’ovale da touche, dalla maul successiva sbuca Esteki che deposita in meta. Tre minuti dopo ci pensa Utini, che sfrutta la sua velocità per infilare la difesa toscana e siglare il bis. Prima del cambio di campo, a sorpresa, arriva la risposta del Vasari, con la meta di Fiore trasformata da Grotti, che fissa il parziale sul 10-7.

Più divertente la ripresa, che dopo due minuti vede il Giacobazzi a segno con Esteki. Il numero 9 biancoverde finalizza un’azione insistita dei suoi e realizza la sua decima meta stagionale. Il Giacobazzi è assoluto padrone della scena e al 9’ arriva anche la meta del bonus: Rovina apre per Marco Venturelli che serve a Malisano l’ovale del poker. Passano 7 minuti e c’è gloria anche per Petti, che finalizza una bella azione alla mano per un 29-7 che sa di partita chiusa. Ipotecata la vittoria e i cinque punti, il Modena cerca di addormentare la sfida, ma l’Arezzo non ci sta e in cinque minuti si rifà sotto con le mete di D’Antonio e Fiore. Determinati a conquistare almeno il punto bonus, i toscani colpiscono ancora a tre minuti dalla fine con Bardelli, che segna la quarta meta del Vasari e porta sotto break i suoi. A scacciare le paure ci pensa il subentrato Lamptey, che nel finale trova la meta con un’azione personale e fissa il punteggio sul 34-24.

 

Tabellino

Giacobazzi Modena Rugby 1965-Vasari Rugby Arezzo 34-24

Marcature: 28’ meta Esteki nt, 31’ meta Utini nt, 40’ meta Fiore tr Grotti; 42’ meta Esteki tr Utini, 49’ meta Malisano tr Utini, 56’ meta Petti nt, 63’ meta D’Antonio V. tr Grotti, 69’ meta Fiore nt, 77’ meta Bardelli nt, 79’ meta Lamptey nt.

Giacobazzi Modena: Utini; Lanzoni, Pilati (51’ Uguzzoni), Orlandi, Petti; Silvestri (47’ Catellani), Esteki (47’ Rovina); Venturelli M., Venturelli L. (58’ Pincelli), Secchi (51’ Lamptey); Dormi, Cojocari; Malisano, Faraone (64’ Vaccari An.), Salici (41’ Rizzi). All. Rovina.

Vasari Arezzo: D’Antonio V.; Pianigiani, Chiericoni, Fiore, Bardelli; Grotti (71’ Siccardi), Rupi; Ruzzi (20’ Califano), Cardinali, Catone (44’ Bruni); Giusti, Donvito; Roselli (71’ Serafini), D’Antonio P., Giabbani. Non entrati: Governini, Vespi, Mariotti. All. Mazzucato.
Arbitro: Enrico Dardani (Padova).

Note: Spettatori 200 circa. Calci: Utini (Modena) tr 2/6, Grotti (Arezzo) cp 0/1, tr 2/3, Rupi tr 0/1. Risultato primo tempo: 10-7. Punti conquistati in classifica: Modena 5, Arezzo 1.

 

RISULTATI E CLASSIFICHE

Serie B (girone 2), Risultati 7ª giornata di ritorno: Bologna 1928-Romagna 45-7 (5-0), Jesi-Florentia 19-37 (0-5), Livorno-Amatori Parma 13-12 (4-1), Cus Perugia-Viterbo 12-9 (4-1), Giacobazzi Modena-Vasari Arezzo 34-24 (5-1), Rugby Parma-Reno Bologna 24-0 (4-0).

Classifica: Cus Perugia 75, Bologna 1928 72, Rugby Parma 67, Giacobazzi Modena 62, Reno Bologna 58, Romagna 49, Amatori Parma 39, Florentia 38, Livorno 30, Jesi 17, Vasari Arezzo, Viterbo 15.

Prossimo turno, 8ª giornata di ritorno (9/4/2017): Romagna-Giacobazzi Modena, Florentia-Amatori Parma, Viterbo-Bologna 1928, Reno Bologna-Livorno, Vasari Arezzo-Jesi, Rugby Parma-Cus Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.