MODENA-VENEZIA, LE PAGELLE GIALLOBLU: TREMOLADA ISPIRATO, BENE BONFANTI, LA DIFESA FATICA MOLTO

(Foto Modena Fc 2018)

GAGNO 6, non ha particolari colpe sui gol del Venezia, ma in generale non deve nemmeno compiere grandi interventi, nonostante la spinta dei lagunari soprattutto nella ripresa. Non troppo sicuro ma efficace su una conclusione dal limite di Crnigoj che riesce a deviare in angolo.

OUKHADDA 5,5, fatica tantissimo a contenere sia Pierini che le folate sulla fascia di Zampano. Proprio l’esterno riesce a superarlo e mettere il pallone in mezzo provocando la mischia del pareggio veneziano. In avanti si fa vedere più che altro con un cross sbagliato capitalizzato al meglio da Magnino e Bonfanti in occasione del rigore dell’1-0, e con un inserimento di testa che però finisce fuori.

SILVESTRI 6, alcuni buoni recuperi, ma anche qualche incertezza in più del solito. In occasione del primo gol del Venezia Pierini lo anticipa sul passaggio filtrante di Tessman e mette in mezzo il pallone poi capitalizzato da Crnigoj.

CITTADINI 5,5, anche lui non è brillante come in altre occasioni. Tante respinte di testa e alcune uscite palla al piede, ma nel primo gol non riesce a intervenire sul cross di Pierini, forse anche per un tocco da parte di Pohjanpalo, e sul secondo cerca di rinviare in mischia, ma lo fa solo addosso a De Maio portando al gol del Venezia.

RENZETTI 5,5, fatica per tutto il primo tempo con la velocità dei giocatori del Venezia e se la cava solo con grande esperienza. Vedendolo in difficoltà, ad inizio ripresa Tesser lo sostituisce con Ponsi.

PONSI 6, qualche buona giocata soprattutto in proiezione offensiva, ma in difesa non riesce ad offrire un contributo davvero significativo.

GERLI 7, una gara più difficile e faticosa del solito in cui deve mettere in luce, più che altro, le sue grandi qualità di incontrista che non quelle di regista. Compie alcuni recuperi importanti e nel finale è sostituito da Poli.

POLI sv, pochi minuti finali in cui non riesce a mettersi in mostra.

MAGNINO 6,5, ha il merito di crederci su un cross sbilenco di Oukhadda e mettere in mezzo il pallone toccato con un braccio da un difensore del Venezia. Per il resto tanto lavoro oscuro in mezzo al campo.

ARMELLINO 6,5, anche per lui tanto lavoro oscuro, ma anche qualche buona giocata. Nel primo tempo fa un grande recupero su un attaccante del Venezia in area di rigore.

TREMOLADA 7, continua il suo momento di grande ispirazione. Giocate sopraffine, un paio di passaggi filtranti di grande qualità non sfruttati dai compagni e il rigore dell’1-0 tirato con estrema freddezza. Esce dal campo (forse troppo presto) sostituito da Marsura.

MARSURA 5,5, non certo un gran ingresso in campo. Prova un paio di contropiede nel finale e calcia anche una punizione e un corner, ma senza successo.

FALCINELLI 6,5, meno decisivo che nelle ultime due partite, ma comunque positivo. Nel primo tempo si fa vedere con un paio di conclusioni da fuori area che finiscono alte di poco sulla traversa. Nella ripresa si inventa con una giocata di fino il cross per il gol del 2-0 di Bonfanti. Esce dopo il gol del 2-1 del Venezia per lasciare spazio a De Maio e al passaggio al 3-5-2.

DE MAIO 5, non un grande impatto sulla gara il suo. In occasione del gol del 2-2, si trova in mezzo alla mischia girando un po’ a vuoto e finisce per non riuscire a rinviare e per coprire Gagno sul tiro decisivo dell’attaccante del Venezia.

BONFANTI 7, gioca pochissimi palloni, ben controllato dai centrali del Venezia, ma riesce ad entrare in entrambe le azioni dei gol gialloblu. Prima costringe al fallo di mano Ceccaroni andando a saltare per anticiparlo sul colpo di testa in area di rigore. Poi segna con un gran colpo di testa su cross di Falcinelli il gol del momentaneo 2-0, il suo quinto in stagione. Esce dopo il passaggio al 3-5-2, sostituito da Azzi.

AZZI 5, entrato in campo al posto di Bonfanti sul 2-1 per il Modena, per sfruttare le sue doti di contropiedista, non riesce mai ad incidere, confermando di non essere per nulla in un momento positivo. Un giocatore da recuperar.

TESSER 5,5, si trova all’inizio senza capitan Pergreffi, colpito dall’influenza, e punta su Cittadini. La conduzione della gara fino ad un certo punto è ottima. Poi passa al 3-5-2 forse troppo presto (ma comunque già sul 2-1), costringendo i gialloblu ad una gara di trincea dove finiscono per essere raggiunti sul 2-2.

(GB)