ATLETICA, ALLIEVI: LA FRATELLANZA ANCORA LEADER IN EMILIA ROMAGNA

La stagione estiva dell’atletica è entrata nel vivo e il weekend ha visto la Fratellanza impegnata su tantissimi fronti. Nell’ultima fase regionale dei Campionati di Società Allievi sono state tante le vittorie in tutte le specialità, che regalano buone proiezioni per la partecipazione alle Finali Nazionali. Per le ex gialloblù Bertoni e Santi, invece, primo e secondo posto alla “Race for the Cure” a Roma.

Velocità, buoni piazzamenti per maschi e femmine

Nei 100 metri argento per Riccardo Valentini con 11”24, ad un solo centesimo dalla vittoria, e quarta Alessandra Morandi con 13”15. Sul mezzo giro di pista, invece, il portacolori gialloblù ha chiuso quinto davanti al compagno Niccolò Cavicchioli, mentre la stessa Morandi è salita sul terzo gradino del podio con il crono di 27’’09. Nei 400 metri seconda Francesca Vercalli in 1’00”10, con Anna Vientardi quarta in 1’02’’12, e terzo nella gara maschile Marlon Bettuzzi con 52”89. Nei 110 metri ostacoli seconda piazza per Ethan Mazzanti, che ha chiuso al secondo posto con 14”88 la sua gara guadagnando ben 803 punti, bottino prezioso in vista della classifica finale del campionato di società. Nella 4×100 vittoria per la formazione gialloblù composta da Justice Martin, Nicolò Cavicchioli, Federico Vignudelli e Riccardo Valentini con il buon risultato tecnico di 44”39. Terza, invece, la 4×400 con gli stessi Cavicchioli e Vignudelli assieme a Nicholas Van Der Pouw e Marlon Bettuzzi.

Mezzofondo, sempre tanta Fratellanza ai vertici

Ancora tantissimo gialloblù ai vertici delle gare di mezzofondo. Se negli 800 e nei 3000 metri non è stato necessario schierare nessuno dei portacolori geminiani, in tutte le altre gare sono arrivate vittorie e record personali sfiorati. Nei 1500 metri vittoria sia al femminile con Giulia Cordazzo, protagonista di una bella gara in 4’45”61, sia al maschile con Alessandro Pasquinucci in 4’07”41, con ben 4 secondi di vantaggio sugli avversari. Nei 2000 metri siepi il pavullese Gian Marco Ronchetti ha sfiorato il minimo di partecipazione ai campionati italiani di categoria chiudendo la sua fatica in 6’39”23, al femminile vittoria per Francesca Badiali in 7’49”44. A chiudere il programma la marcia, con il terzo posto femminile di Letizia Gavioli in 28’11’’54 che va a migliorare di oltre trenta secondi il risultato realizzato nella prima fase.

Concorsi, vittorie per Montemarano e Ferrari

Nei lanci prima piazza per Camilla Montemarano nel lancio del martello, lei che ha trovato la misura di 48,68 al secondo tentativo. Buona come al solito la prestazione di Lucy Omovbe che è riuscita a realizzare 12,51 metri nel getto del peso guadagnando la seconda piazza. Nel giavellotto, invece, Margherita Baratta ha raggiunto i 30,16 metri chiudendo a sua volta alle spalle della vincitrice, la cesenate Bellagamba. Tra i maschi terzo nel martello e sesto nel disco Liam Anderlini con i lanci, rispettivamente, a 40,24 e 34,05 metri. Passando ai salti, nel lungo da registrare il successo di Sandra Milena Ferrari che non aveva gareggiato la settima scorsa ai CdS Assoluti. Per la portacolori gialloblù 5,72 metri la misura realizzata al secondo tentativo. Nell’alto terza Martina Berni con 1,40 metri. Nel salto triplo terzo Francesco Ferrari con 12,78 metri, realizzato alla seconda prova, e sempre lui nonostante il salto con l’asta non sia la sua specialità principale è riuscito a salire sul terzo gradino del podio con 3,30 metri a pari merito con i primi due classificati. Il lungo, invece, ha visto Martin Justice chiudere al quinto posto con un salto a 6,13 metri di distanza.

Race for the Cure, Bertoni davanti a Santi

Il Circo Massimo di Roma è stato il cuore pulsante della manifestazione di beneficienza “Race for the Cure”, che si è svolta negli ultimi giorni della scorsa settimana ed è terminata domenica mattina con la gara di cinque chilometri competitiva e non competitiva. La prova competitiva è stata vinta da Francesca Bertoni, del gruppo sportivo Aereonautica ma ex portacolori della Fratellanza, al ritorno alle gare dopo diversi mesi. Alle sue spalle seconda piazza per Christine Santi, in forza all’Esercito ed anche lei ex casa Fratellanza. Le atlete sono state messe a dura prova dal tempo infame che ha riversato una pioggia battente su tutti i partenti a pochi minuti dall’inizio della gara, rendendo le strade della capitale bagnate e scivolose. Nonostante le intemperie la gara è stata spettacolare. Il percorso con partenza alla Bocca della Verità passava per Piazza Venezia ed il Colosseo e per poi reindirizzare gli atleti al Circo Massimo dopo un passaggio nei pressi delle Terme di Caracalla. La gara ha contato più di 75.000 partenti non competitivi e qualche migliaio di competitivi, diventando la più numerosa di tutte le tappe in programma in Europa e nel Mondo di questa manifestazione che punta a raccogliere fondi per la ricerca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.