PENTATHLON MODERNO A PESARO, I RISULTATI DEGLI ATLETI DELL’AVIA PERVIA MODENA

Nello scorso week-end Pesaro ha fatto da cornice alle manifestazioni nazionali di pentathlon moderno. Tra le numerose società sportive provenienti da tutto il territorio nazionale c’era anche la società modenese Avia Pervia – Pentathlon Moderno Modena con uno schieramento di atleti che hanno ben figurato.

Nella gara principe riservata alla categoria Ragazzi la dominatrice è stata Elisa Sala che si è aggiudicata il titolo italiano di categoria sbaragliando le avversarie con una frazione conclusiva di laser run (alternanza di corsa e tiro con pistola laser) spettacolare. Grazie a questo successo, Elisa ha altresì conquistato il diritto di prendere parte ai Campionati Europei (esami scolastici permettendo) e ai Campionati Mondiali sempre di categoria Ragazzi.

Poco dietro, in sesta posizione finale, è giunta Margherita Giannotti guadagnando una posizione rispetto alla prova di nuoto. Gara di carattere anche per Vittoria Celloni alle prime esperienze in questa disciplina. Le tre ragazze hanno poi conquistato il titolo italiano a squadre con oltre 250 punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici. Il valore delle tre atlete modenesi è ancora più elevato se si considera che hanno gareggiato contro le nate nel 2003/2004 mentre loro sono classe 2005/2006.

Non è riuscita la doppietta del titolo italiano ma la compagine giallo-blu maschile ha conquistato un ottimo argento. Simone Cadalora, dopo aver siglato il secondo tempo nella frazione di nuoto, ha dovuto cedere qualche posizione nella frazione conclusiva e chiudendo le sue fatiche in quinta posizione. Andamento diametralmente opposto per la gara di Edoardo Gilioli che è riuscito a rimontare e a chiudere in nona posizione il suo campionato italiano. Sul gradino d’argento è salito, insieme a Simone e Edoardo, anche Enrico Montaguti capace di migliorarsi sia nella prova di nuoto sia nel conclusivo laser run.

Nella categoria esordienti B Nina Samardzic ha vinto la gara facendo segnare le migliori prestazioni sia nella prova di nuoto sia nella prova di laser run, non lasciando dubbi sul suo valore. Tra i coetanei maschi ancora oro per Gilberto Ibraimo. La sua vittoria è stata frutto di una portentosa rimonta nel laser run dopo una prova di nuoto chiusa al quarto posto. Molto buona anche la prova di Matteo Nocetti che è riuscito a chiude la sua competizione in nona posizione viziata da un malfunzionamento della pistola durante la prima sessione di tiro. Tra gli esordienti A maschi ottime le prestazioni di squadra capaci di agguantare un argento. Giovanni Maria Vignoli, miglior piazzato della squadra, Patrizio Vega e Sebastiano Rota hanno messo in campo eccellenti performance personali, dimostrando un’ottima compattezza di squadra e un grande feeling.

Un po’ di amaro però resta per la doppia medaglia di legno dei fratelli Giorgia e Riccardo Agazzotti. Entrambi ancora sotto carico per l’imminente partenza per i Campionati europei delle rispettive categorie (categoria Allievi per Giorgia e categoria Junior per Riccardo) hanno gareggiato consapevoli che si trattava di un test per valutare le condizioni fisiche nel percorso di avvicinamento alle gare obiettivo calendarizzate per gli inizi di giugno.

In gara anche Federico Alessandro. In gara però non a Pesaro bensì a Praga al Milan Kadleck, meeting internazionale di elevato livello sulle cinque discipline del pentathlon. Anche Federico ha gareggiato nella categoria superiore alla sua di appartenenza proprio per trovare i giusti ritmi. Un ottimo test di verifica anche per lui che ha dato buoni riscontri per i prossimi appuntamenti. La 18° posizione finale è da valutare in modo estremamente positivo in quanto è risultato essere il migliore degli italiani in gara con ottimi presupposti. Federico infatti ad inizio giugno prenderà parte alla staffetta agli europei junior per poi tornare a casa e ripartire per gli europei Allievi dove potrà giocarsi carte importanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.