SABATO, IN ACCADEMIA, LA CONSEGNA DELLE MEDAGLIE AL VALORE ATLETICO DEL CONI. DICIANNOVE GLI ATLETI MODENESI PREMIATI

Sabato 25 novembre alle ore 9.15 presso l’Aula Magna dell’Accademia Militare di Modena, saranno consegnate le medaglie al valore atletico del CONI per l’anno 2021 agli atleti che hanno ottenuto risultati particolarmente rilevanti tra campionati nazionali, europei o mondiali. 176 gli atleti della regione che a seconda dei risultati riceveranno le medaglie d’oro, d’argento o di bronzo da parte del presidente del CONI dell’Emilia Romagna Andrea Dondi, che ha voluto portare a Napoli il riconoscimento al calciatore Giacomo Raspadori e a Sassuolo a Domenico Berardi. Insieme a tutti premiati saranno ospiti dell’Accademia anche le ragazze della regione facenti parte della nazionale under 15 di softball che ha partecipato ai mondiali di Tokio. Sono Blue Berto, Martina Fantinati, Letizia Giunchi e Caterina Turci del Softball club Forlì, Giulia Calzolari del Pianoro Softball e Federica Forlani dell US Giovanile Collecchio Softball.

I MODENESI

Tra i premiati 19 sono modenesi ed esattamente Matteo Panini, campione italiano autostoriche, Edorardo Barbolini, campione italiano Gran Turismo, Stefano Corradini, campione italiano paracadutismo a squadre, Gian Luca Zodda, campione italiano speed di arrampicata, Monica Scalisa campionessa italiana tiro di precisione di Petanque, Domenico Berardi e Giacomo Raspadori, campioni europei di calcio, Gianluca Allegretti e Simone Dama, campione italiano di nuoto pinnato, Marcello Corradi, campione italiano pesca al colpo, Daniele Lambertini campione mondiale attività marittime (big game per nazioni), Luca Saetti, quarto al mondiale di pesca a Feeder per nazioni, Arianna Bisi e Giulia Cipriano campionessa italiana hockey in line, Arianna Ferrentino, terza ai mondiali di pattinaggio artistico, Davide Gavioli, terzo agli europei hockey su pista, Massimo Bertolini, campione europeo di tiro all’elica, Giacomo Bolzoni, campione italiano handgun, tiro dinamico, Davide Demaria, campione italiano wushu-kung fu.

Un grande grazie a tutti questi ragazzi che rappresentano l’eccellenza sportiva della nostra regione. – ha commentato il presidente del CONI dell’Emilia Romagna Andrea Dondi – Grazie al loro impegno e alla loro determinazione hanno portato in alto il nome della regione in ogni parte del mondo. Insieme a loro vogliamo lanciare un messaggio importante a tutti i ragazzi e gli adulti che non praticano attività in Emilia Romagna e sono ancora tanti: lo sport, di qualunque disciplina, è la miglior medicina per stare bene con se stessi e con gli altri. La promozione della pratica sportiva a tutti i livelli è il nostro compito primario e anche nel 2024 abbiamo già avviato tanti corsi di formazione con la nostra scuola regionale dello sport e saremo presenti in diverse iniziative dove siamo stati invitati come fiere, nelle strade, nelle piazze e sulle spiagge delle nostre città per lanciare a tutti questo messaggio”.